Ricerche scientifiche confermano il vaccino contro l’epatite B può innescare l’Artrite Reumatoide e altri disturbi reumatici

Lo sviluppo dell’Artrite Reumatoide dopo la vaccinazione ricombinante dell’epatite B.

Obiettivo: la vaccinazione contro l’epatite B è stata associata all’artrite reattiva e raramente all’artrite reumatoide (AR). Abbiamo definito il background clinico, sierologico e immunogenetico dei pazienti che sviluppano AR subito dopo la vaccinazione contro l’epatite B ricombinante.

11 VIGILI DEL FUOCO
Metodi: Vengono descritti gli antigeni clinici, sierologici e HLA di un gruppo di vigili del fuoco che hanno sviluppato artrite dopo la vaccinazione profilattica ricombinante contro l’epatite B (5 soggetti), nonché un secondo gruppo di casi sporadici di artrite (6 pazienti) dopo la vaccinazione contro l’epatite B .

Risultati: Dieci pazienti su 11 hanno soddisfatto i criteri rivisti dell’American College of Rheumatology per l’AR. Tutti i casi avevano un’artrite persistente per più di 6 mesi; a 48 mesi di follow-up 2 casi non avevano più l’artrite infiammatoria. Nove pazienti hanno richiesto farmaci antireumatici modificanti la malattia. Cinque soggetti erano HLA-DR4 positivi. I geni HLA di classe II che esprimono il motivo condiviso RA sono stati identificati in pazienti 9/11 genotipizzati per gli alleli HLA-DRbeta1 e DQbeta1 (0401, 0101 o 0404). Tutti i vigili del fuoco condividevano l’allele HLA-DRbeta1 0301 e l’allele DQbeta1 0201, con cui è in linkage disequilibrium.

Conclusione: questi residui polimorfici nel sito di legame delle molecole MHC di classe II dei pazienti affetti sembrano in grado di legare alcune sequenze peptidiche dei peptidi ricombinanti del vaccino che hanno ricevuto e possono essere responsabili del vaccino contro l’epatite B che innesca lo sviluppo di artrite reattiva in questi casi. Il vaccino ricombinante per l’epatite B può innescare lo sviluppo di Artrite reumatoide in individui geneticamente suscettibili di classe MHC II.

************************************************
Artrite infiammatoria a seguito di vaccinazione contro l’epatite B in un neonato

Questo è il primo caso segnalato di un bambino che sviluppa un’artrite infiammatoria dopo aver ricevuto il vaccino contro l’epatite B. Il paziente molto probabilmente aveva un’artrite infiammatoria correlata al vaccino piuttosto che JIA dato il miglioramento significativo dopo un breve ciclo di FANS e la mancanza di recidiva che ci si aspetterebbe se l’artropatia fosse dovuta a JIA ad esordio precoce. 

Ci sono segnalazioni di una maggiore vulnerabilità allo sviluppo di una tale artrite infiammatoria o reattiva in pazienti adulti che sono HLA B27 positivi come nel nostro paziente. Inoltre, la letteratura suggerisce che la vaccinazione contro l’epatite B può smascherare i processi autoimmuni nei pazienti adulti, sebbene ciò non sia stato riportato nei bambini. Gli operatori sanitari devono essere consapevoli della rara insorgenza di artrite “reattiva” infiammatoria post-vaccinazione contro l’epatite B quando si prendono cura dei bambini piccoli, in particolare quelli noti per portare gli alleli HLA a rischio di artrite.

**********************************

Artrite dopo vaccinazione contro l’epatite B. Resoconto di tre casi

Gli effetti collaterali della vaccinazione contro l’epatite sono rari. Sono stati pubblicati solo pochi casi di artrite dopo la vaccinazione contro l’epatite. Riportiamo su tre casi di artrite indotta da vaccinazione con diverse malattie risultanti. Due casi mostrano il modello di artrite reattiva. Nessuno di loro era associato a HLA-B27. Nel terzo caso l’insorgenza dell’artrite reumatoide è stata innescata dalla vaccinazione contro l’epatite. 

Questi tre casi mostrano che l’artrite dopo la vaccinazione contro l’epatite B è probabilmente più comune di quanto riportato finora, specialmente in un soggetto geneticamente predisposto (due dei nostri pazienti hanno espresso HLA-DR4).

******************************************

Disturbi reumatici sviluppati dopo la vaccinazione contro l’epatite B

Obiettivo: ottenere una panoramica dei disturbi reumatici che si verificano dopo la vaccinazione contro l’epatite B.

Metodi: Un questionario è stato inviato ai reparti di reumatologia in nove ospedali francesi. I criteri per l’ingresso erano disturbi reumatici della durata di 1 settimana o più, occorrenza durante i 2 mesi successivi alla vaccinazione contro l’epatite B, nessuna malattia reumatica precedentemente diagnosticata e nessun’altra spiegazione per i reclami.

Risultati: sono stati inclusi 22 pazienti. I disturbi osservati erano i seguenti: artrite reumatoide per sei pazienti; esacerbazione di un lupus eritematoso sistemico precedentemente non diagnosticato per due; artrite post-vaccinale per cinque; poliartralgia-mialgia per quattro; vasculite sospetta o provata da biopsia per tre; varie per due.

Conclusioni: il vaccino contro l’epatite B potrebbe essere seguito da varie condizioni reumatiche e potrebbe innescare l’insorgenza di malattie reumatiche infiammatorie o autoimmuni sottostanti. 

************************************


Alcuni autori hanno descritto casi di varie malattie che si manifestano dopo la vaccinazione contro l’epatite B, come:

ETC…

FONTE

Lo sviluppo dell’artrite reumatoide dopo la vaccinazione contro l’epatite B ricombinante (11 casi)

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/9733447/

https://www.scinapse.io/papers/62130986

Artrite infiammatoria a seguito di vaccinazione contro l’epatite B in un neonato (1 caso)

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/33880198/

https://www.hindawi.com/journals/crirh/2021/5598217/

Artrite dopo vaccinazione contro l’epatite B. Resoconto di tre casi (3 casi)

https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/7863281/

Disturbi reumatici sviluppati dopo la vaccinazione contro l’epatite B (22 casi) https://pubmed.ncbi.nlm.nih.gov/10534549/

https://academic.oup.com/rheumatology/article/38/10/978/1783598

1 thought on “Ricerche scientifiche confermano il vaccino contro l’epatite B può innescare l’Artrite Reumatoide e altri disturbi reumatici

  1. Dopo la vaccinazione contro l’epatite B io mi sono ammalata di sarcoidosi, una malattia autoimmune…ho sempre pensato alla correlazione, finalmente uno studio lo conferma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.