domenica 20 Giugno 2021

16.785 persone hanno riportato possibili effetti collaterali dei vaccini in Europa

Usa il pulsante altro per altre funzioni di condivisione
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
Leggimi questo articolo

In tutto il mondo abbiamo iniziato a vaccinare contro il coronavirus, e quindi anche a monitorare gli effetti collaterali. La nostra redazione di ricerca ha quindi prodotto una prima panoramica del numero di rapporti, basata su dati europei. Attualmente ci sono 16.785 casi di sospette reazioni avverse a seguito di inoculo del vaccino contro il coronavirus in Europa.

I nostri redattori hanno utilizzato i dati di Eudravigilance per questo . Si tratta di un ampio database dell’Agenzia europea per i medicinali EMA. I centri per gli effetti collaterali come Lareb nei Paesi Bassi riferiscono in questo database quanti sospetti di possibili effetti collaterali sono segnalati per vaccini e medicinali. I produttori sono inoltre obbligati a trasmettere i loro rapporti a questo database . 

Più di 16.000 segnalazioni

Più di 15 milioni di vaccini sono stati somministrati in tutta Europa . La maggior parte delle segnalazioni proviene dal vaccino Pfizer, il primo ad essere disponibile in gran numero sul mercato europeo. Fino al 23 gennaio compreso, l’EMA ha segnalato 16.479 casi di sospetti possibili effetti collaterali dopo l’inoculazione del vaccino Pfizer. 

Queste segnalazioni provengono sia da operatori sanitari (12.330) sia da persone senza background medico (4149). 

I primi rapporti sui vaccini Moderna e Oxford / AstraZeneca sono recentemente diventati visibili, 123 casi a Moderna e 183 a Oxford, rispettivamente. Questi vaccini non sono disponibili da molto tempo in Europa. 

‘Non male’

Anke Huckriede, professore di vaccinologia, ha guardato i numeri con noi. “Non è così male”, è la sua conferenza. Soprattutto se questi numeri vengono confrontati con i milioni di vaccini che sono stati utilizzati e l’attenzione che ricevono i vaccini. Ciò rende probabile che anche gli effetti collaterali vengano segnalati più rapidamente, secondo Huckriede. 

Il Medicines Evaluation Board ha una risposta simile. Il presidente Ton de Boer: “Non c’è motivo di preoccuparsi”. Indica anche che le notifiche vengono visualizzate molto rapidamente. “Se si verifica qualcosa di speciale, è possibile valutare rapidamente se è dovuto al vaccino. Questo potrebbe quindi essere un motivo per modificare le informazioni sul prodotto. Ma finora non è stato necessario”.

Stanchezza, vertigini e dolori muscolari

La stragrande maggioranza degli effetti collaterali segnalati sono disturbi minori. Riguarda reclami generali e reclami su nervi e muscoli. Pensa al dolore nel punto in cui è stata fatta l’iniezione, alla stanchezza, alle vertigini e ai dolori muscolari.

Vengono segnalati anche decessi, ma secondo gli esperti, il Medicines Evaluation Board, l’EMA e Pfizer, questo non è motivo di preoccupazione. Un rapporto del genere non significa immediatamente che il vaccino non sia sicuro. È importante sottolineare che si tratta di situazioni in cui qualcuno sospetta che un reclamo possa essere il risultato del vaccino, ma ciò non significa che la connessione sia effettivamente presente. Un’altra possibilità è che la reazione sia stata causata da un’altra malattia o anche da un farmaco diverso.

Pazienti deceduti

L’EMA ha dichiarato in una risposta scritta che fino al 21 gennaio 245 casi del vaccino Pfizer gli erano stati segnalati con esito fatale. È possibile che siano ancora il doppio di questi. Inoltre, il portavoce sottolinea che ciò non significa che questi esiti fatali siano stati causati dal vaccino. “Durante il programma di vaccinazione, le persone continueranno a morire per altre cause di morte. Questo può accadere anche subito dopo la vaccinazione. Il fatto che qualcuno muoia dopo la vaccinazione non significa che la sua morte sia stata causata dal vaccino”.

“Circa 12.000 cittadini dell’UE muoiono ogni giorno per una varietà di cause. L’83% di loro ha più di 65 anni. Finora, nessun decesso in quella categoria è stato attribuito al vaccino corona”, ha detto l’EMA. 

L’EMA sottolinea che in caso di morte o di gravi problemi di salute subito dopo la vaccinazione, le autorità stanno indagando se il vaccino ha avuto un ruolo in questo. Puoi leggere la risposta completa dell’EMA alle nostre domande qui . 

Commenti